Istituto e Museo di Storia della Scienza,  Firenze, ITALIA

Institute and Museum of the History of Science in Florence

Pontifical Gregorian University

European University Institute

LA CORRISPONDENZA DI ATHANASIUS KIRCHER

 IL MONDO DI UN GESUITA DEL DICIASSETTESIMO SECOLO

port1.gif (21781 byte)

UN PROGETTO DI RICERCA INTERNAZIONALE

Michael John Gorman

and

Nick Wilding

Il Progetto

Download Luna Insight from Stanford University to acccess new version of Kircher's correspondenceNEW!

Download a checklist of Kircher's correspondence outside the Pontifical Gregorian University (MS-Word)NEW!

Crediti

Copyright


[ Home page Museo | English ]

INDICE
Introduzione

Chi era Athanasius Kircher? 

La corrispondenza di Kircher

Stato attuale della corrispondenza  

Pubblicazione in Internet della corrispondenza di Kircher  

Feedback da parte degli utenti  

Indicazioni bibliografiche su Kircher  

Istituzioni partecipanti  

Siti Internet relativi a Kircher


 
Introduzione

Questo lavoro è da intendersi come una descrizione preliminare del progetto mirato a realizzare un'edizione della corrispondenza di Athanasius Kircher consultabile in Internet. La prima fase del progetto è già stata completata, grazie alla collaborazione dell'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze, dell'Istituto Universitario Europeo di Fiesole e della Pontificia Università Gregoriana di Roma. È attualmente disponibile per la ricerca online una versione sperimentale del database, contenente la corrispondenza di Kircher conservata negli archivi dell’Università Gregoriana, collegato alle immagini scannerizzate dei manoscritti. Il database verrà ampliato prossimamente con l’aggiunta delle lettere di Kircher conservate in altri archivi e con ulteriori risorse di ricerca.


Torna al menù principale
 

Chi era Athanasius Kircher?

Nel corso della sua vita, l'eclettico Gesuita Athanasius Kircher (1602-1680) venne da molti considerato come la personificazione di tutto il sapere dell'epoca. Fuggito della Germania dilaniata dalla guerra, Kircher arrivò a Roma poco dopo la condanna di Galileo, preceduto dalla fama di possedere il segreto della decifrazione dei geroglifici. Scrisse più di 30 opere, trattando argomenti che spaziano dall'ottica alla musica, dall'egittologia al magnetismo. Inventò uno schema di linguaggio universale, pose in discussione l'ipotesi delle trasmutazioni alchemiche e progettò una serie di straordinarie macchine pneumatiche, idrauliche, catottriche e magnetiche, che espose nel suo famoso Museo, ospitato nel Collegio Romano gesuita. I suoi libri, volumi riccamente illustrati destinati a principi barocchi amanti di tutto ciò che era stravagante ed esotico, sono profondamente permeati dalla filosofia ermetica rinascimentale, fusa con l'aristotelismo cristianizzato tipico dell'Ordine Gesuita, cui Kircher apparteneva.


Indicazioni bibliografiche su Kircher


Torna al menù principale

 

La corrispondenza di Kircher

Kircher ha avuto più di 760 corrispondenti, fra cui scienziati, medici, missionari gesuiti, due imperatori del Sacro Romano Impero, papi e potentati di tutto il mondo. Gli argomenti trattati nella sua voluminosa corrispondenza abbracciano la gamma completa dei suoi interessi. Le lettere inviate a Kircher erano di solito accompagnate da strani reperti naturali o manufatti curiosi, destinati alla sua collezione romana in continua espansione, e da resoconti di osservazioni astronomiche e di esperimenti compiuti dai missionari gesuiti sparsi in tutto il mondo. In cambio, Kircher inviava ai suoi potenti mecenati medicine e balsami prodotti nella farmacia del Collegio gesuita di Roma e complesse macchine di sua invenzione, come la Cassetta Matematica, un esemplare della quale è conservato nel Museo di Storia della Scienza di Firenze. Nei tre secoli successivi alla morte di Kircher, questo immenso patrimonio epistolare è rimasto inedito. Esso rappresenta una risorsa di grande importanza per lo studio dell’Europa moderna, e il suo interesse va ben oltre il semplice studio dell'opera di Kircher. Oltre a fornire un patrimonio di informazioni inedite (ad esempio, sul processo di acquisizione della conoscenza del Nuovo Mondo in Europa, sul complesso interscambio culturale derivante dalle attività missionarie dei Gesuiti, soprattutto in Cina e nel Nuovo Mondo, e sulle mutevoli alleanze fra l'Ordine Gesuita e le dinastie europee), la pubblicazione di questo epistolario si propone di aprire nuovi canali di ricerca per la storia della cultura europea del diciassettesimo secolo. La corrispondenza è anche di particolare interesse per lo studio dell’evoluzione della scienza e della tecnica moderne: oltre a tenere uno scambio epistolare con i più eminenti scienziati del tempo, fra cui Leibniz, Torricelli e Gassendi, Kircher si servì della fitta rete dei missionari gesuiti per effettuare osservazioni naturali ed esperimenti su scala mondiale.


Torna al menù prin
cipale
 

Stato attuale della corrispondenza

La maggior parte della corrispondenza di Kircher è attualmente conservata negli archivi della Pontificia Università Gregoriana di Roma in quattordici volumi in folio (APUG 555-APUG 568), per un totale di 2.291 lettere più vari documenti miscellanei. Tutte le lettere - ad eccezione di 148 - sono missive inviate a Kircher da 763 diversi corrispondenti da tutto il mondo. Delle 2.143 lettere a Kircher custodite nell’Università Gregoriana, 1.349 (63%) sono in latino, 622 (29%) in italiano, mentre il rimanente 8% si divide fra spagnolo (64 lettere = 3%), francese (52 lettere = 2,5%), tedesco (33 lettere = 1,5%) e altre lingue (olandese, persiano, armeno, arabo, cinese, copto, ecc.); queste ultime costituiscono lo 0,8% (23 lettere). Le lettere inviate da Kircher ai suoi corrispondenti sono disperse in innumerevoli biblioteche e archivi di tutto il mondo. È già stata compilata una lista preliminare di tali lettere e, probabilmente, molte altre vi si aggiungeranno in futuro, grazie a una ricerca sistematica coadiuvata, ci auguriamo, dal feedback da parte degli utenti.


Studi sulla corrispondenza di Kircher

Torna al menù principale
 

Pubblicazione in Internet della corrispondenza di Kircher

A partire dalle lettere dei volumi APUG 555-APUG 568 della Pontificia Università Gregoriana, e continuando ad inserire man mano lettere e manoscritti di Kircher conservati in biblioteche e archivi diversi, abbiamo intenzione di realizzare un'edizione della corrispondenza di Kircher consultabile gratuitamente in Internet o su CD-ROM (o DVD-ROM). La prima fase di questo progetto è già stata completata. Le lettere conservate presso l'Università Gregoriana sono state scannerizzate in immagini TIFF di alta qualità, disponibili in Internet nel formato compresso JPEG. Le immagini sono collegate a un database contenente informazioni specifiche per ogni lettera (mittente, luogo, data, lingua, collocazione, segnatura, numeri di folio/pagina, oggetto, opere di Kircher menzionate, ecc.). È possibile effettuare ricerche per ogni tipo di campo e scaricare le immagini delle lettere a scopo di studio. Il database resta aperto a ulteriori miglioramenti e critiche, sia da parte dei curatori che da parte degli utenti. Già a questo stadio, esso costituisce un archivio digitale interattivo, che consente agli studiosi di consultare i documenti manoscritti in esso contenuti e di effettuare ricerche complesse. Abbiamo in programma di ampliare le risorse di ricerca inserendo i dati biografici dei corrispondenti di Kircher. Verranno inoltre aggiunte, via via che vengono realizzate, le trascrizioni dei documenti manoscritti, a cominciare da quelli in latino e in italiano.


 

Clicca sull'immagine per vedere un esempio JPEG di una lettera (size 111 KB)

Torna al menù principale

 

Feedback da parte degli utenti

Uno dei maggiori vantaggi derivanti dalla scelta di pubblicare la corrispondenza di Kircher in Internet, piuttosto che in forma convenzionale, è la possibilità di migliorare e accrescere continuamente il database grazie al feedback da parte degli utenti. La vasta gamma di discipline e di aree geografiche abbracciata dalla corrispondenza di Kircher rende indispensabile, per un’adeguata comprensione dei materiali in essa contenuti, la collaborazione di un considerevole numero di esperti in possesso di specializzazioni disciplinari e geografiche ad ampio raggio. Ci auguriamo che il nostro database online possa divenire uno spazio in cui studiosi con più diversi background culturali e provenienti da differenti aree geografiche possano entrare in contatto e contribuire ad accrescere la nostra conoscenza dell'opera di Kircher e dei suoi corrispondenti. Stiamo esaminando varie ipotesi su come ciò possa avvenire in pratica, tra cui la creazione di una lista di server relativi a Kircher.


Torna al menù principale

  

Nuovi documenti

Uno dei sistemi più efficaci e immediati per contribuire al nostro studio su Kircher è che gli studiosi operanti in differenti archivi e biblioteche ci segnalino l'esistenza di lettere e altri documenti di Kircher al di fuori della Pontificia Università Gregoriana. Stiamo elaborando una struttura che faciliti la presentazione di informazioni archivistiche ai curatori; per il momento ogni notizia di interesse rilevante può essere direttamente sottoposta a Michael John Gorman. Anche se, a parte la gratitudine della comunità degli studiosi, non possiamo offrire alcun compenso per informazioni che conducano alla scoperta di manoscritti inediti di Kircher, la fonte di ogni segnalazione verrà pienamente riconosciuta al momento dell’inserimento dei documenti nel database. Una lista preliminare delle lettere e dei manoscritti di Kircher finora conosciuti è stata messa a punto da John Fletcher.
 


Torna al menù principale

  

Un database bibliografico

Un altro tipo di interazione con gli utenti di particolare importanza - e che speriamo di incoraggiare fra gli studiosi che consultano il database - è il suggerimento di riferimenti bibliografici ad articoli e monografie su Kircher, che verranno poi inseriti in un database bibliografico, attualmente in preparazione, anch'esso consultabile dagli studiosi che usano il sistema. Nel caso in cui le pubblicazioni trattino di lettere già incluse nel database della corrispondenza, o ne pubblichino trascrizioni o traduzioni, queste informazioni verranno inserite nei record corrispondenti. Questo processo di aggiornamento sarà più semplice e veloce se gli studiosi, oltre a inviare i dati bibliografici dei loro lavori, indicheranno anche quali sono le lettere trattate o pubblicate nei loro studi. Per il momento le informazioni bibliografiche possono essere inviate a Michael John Gorman. Oltre a fornire una modesta occasione di pubblicità per le pubblicazioni suddette, questa bibliografia - una volta collegata al database della corrispondenza - permetterà agli studiosi che lavorano in settori strettamente connessi di essere sempre informati sui reciproci lavori e di stabilire eventuali contatti.
 


Torna al menù principale

 

Critiche e suggerimenti

Un'ultima ma essenziale forma di feedback che teniamo particolarmente ad incoraggiare sono le critiche e i suggerimenti da parte degli utenti. Nessun progetto di questa entità può sperare di raggiungere un risultato ottimale senza commettere errori tipografici o di contenuto. Contrariamente alle pubblicazioni di tipo convenzionale, in Internet gli errori possono essere segnalati e corretti con estrema facilità e questa è una particolarità che vorremmo sfruttare a nostro vantaggio. È stata infatti messa a punto una struttura che permette agli utenti remoti di inviare ai curatori correzioni relative alle singole lettere contenute nel database.


Torna al menù principale

  

Indicazioni bibliografiche su Kircher

Le opere seguenti sono da intendersi come una piccola selezione introduttiva di studi relativi a Kircher e alla sua corrispondenza. Per indicazioni bibliografiche più dettagliate si vedano le opere a carattere generale elencate sotto.
 

Opere a carattere generale

John Fletcher (a cura di), Athanasius Kircher und seine Beziehungen zum gelehrten Europa seiner Zeit, Wiesbaden: Harrassowitz; 1988. Si veda alle pp. 152-181 una lista preliminare di manoscritti e lettere di Kircher redatta da John Fletcher.

Joscelyn Godwin, Athanasius Kircher: A Renaissance man and the quest for lost knowledge, Londra: Thames and Hudson; 1979.

Ignacio Gomez de Liano, Athanasius Kircher (1602-1680), Itinerario del extasis, o Las imagenes de un saber universal, Madrid: Ediciones Siruela; 1986.

Thomas Leinkauf, Mundus combinatus. Studien zur Struktur der barocken Universalwissenschaft am Beispiel Athanasius Kirchers SJ (1602-1680), Berlino: Akademie Verlag; 1993.

Conor Reilly, Athanasius Kircher: a master of a hundred arts, 1602-1680, Studia Kircheriana, Wiesbaden: Edizioni del Mondo, 1974.

Valerio Rivosecchi, Esotismo in Roma Barocca: Studi sul Padre Kircher, Roma: Bulzoni; 1982.
 


Torna al menù principale

  
Studi sulla corrispondenza di Kircher
La corrispondenza di Kircher è stata oggetto di numerosi saggi di John Fletcher, tra i quali segnaliamo:

John Fletcher, Athanasius Kircher and his correspondence, in J. Fletcher (a cura di), Athanasius Kircher und seine Beziehungen, cit., pp. 139-195.

_________, A brief survey of the unpublished Correspondence of Athanasius Kircher, S.J. (1602-1680). Manuscripta. 1969; 13 (3): 150-160.

Altri articoli di Fletcher che affrontano temi più specifici della corrispondenza sono:

_________, Astronomy in the Life and Correspondence of Athanasius Kircher. Isis. 1970; 61: 52-67.

_________, Johann Marcus Marci writes to Athanasius Kircher. Janus. 1972; 59: 95-118.

_________, Athanasius Kircher and Duke August of Brunswick-Lüneburg. A chronicle of friendship, in J. Fletcher (a cura di), Athanasius Kircher und seine Beziehungen, cit., pp. 99-138.

Per la fitta corrispondenza intercorsa fra Kircher e Fabio Chigi, poi Papa Alessandro VII, si veda:

Alberto Bartòla, Alessandro VII e Athanasius Kircher S.I. Ricerche e appunti sulla loro corrispondenza erudita e sulla storia di alcuni codici chigiani. Miscellanea Bibliothecae Apostolicae Vaticanae. 1989; III: 7-105.

Sui rapporti epistolari di Kircher con l’astronomo gesuita Giambattista Riccioli si veda:

Ivana Gambaro, Astronomia e tecniche di ricerca nelle lettere di G.B. Riccioli ad A. Kircher, Genova: Quaderni del Centro di studio sulla storia della tecnica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, 15; 1989.

Per l'importanza della corrispondenza di Kircher come fonte per lo studio dell'attività missionaria dei Gesuiti si veda:

J. Wicki, Die Miscellanea Epistolarum des P. Athanasius Kircher S.J. in missionarischer Sicht. Euntes Docete. 1968; XXI: 221-254.

Sui corrispondenti di Kircher in Messico si veda:

Ignacio Osorio Romero, La Luz Imaginaria: Epistolario de Atanasio Kircher con los novohispanos, Città del Messico: Universidad Nacional Autónoma de Mexico; 1993.


Torna al menù principale

  

Il Museo di Kircher

Per informazioni sul Museo di Kircher presso il Collegio Romano si vedano in particolare:

M. Casciato, M. Ianniello e M. Vitale (a cura di), Enciclopedismo in Roma barocca: Athanasius Kircher e il museo del Collegio Romano tra Wunderkammer e museo scientifico, Venezia: Marsilio; 1986.

Paula Findlen, Scientific Spectacle in Baroque Rome: Athanasius Kircher and the Roman College Museum. Roma Moderna e Contemporanea. 1995; 3: 625-665.

___________, Possessing Nature: Museums, Collecting, and Scientific Culture in Early Modern Italy, Berkeley: University of California Press; 1994.

Aldagisa Lugli, Inquiry as collection: The Athanasius Kircher Museum in Rome. RES. 1986; 12: 109-124.
 


Torna al menù principale

  

Strumenti e macchine di Kircher

Sugli strumenti di Kircher non raccolti nel suo Museo, si veda:

Thomas L. Hankins e Robert J. Silverman, Instruments and the Imagination, Princeton, NJ: Princeton University Press; 1995, capitoli 2 e 3.

Per la Cassetta Matematica di Kircher in particolare si veda:

Mara Miniati, Les "Cistae Mathematicae" et l'organisation des connaissances au XVIIe siècle, in Christine Blondel et al. (a cura di), Studies in the History of Scientific Instruments, Londra: Rogers Turner Books; 1989, pp. 43-51.


Torna al menù principale

  

Il contesto culturale di Kircher

Uno studio che esamina il lavoro di Kircher e dei suoi discepoli nel contesto degli interessi culturali e politici della monarchia asburgica è

R.J.W. Evans, The Making of the Habsburg Monarchy: An Interpretation, Oxford: Clarendon Press; 1979, capitoli 9-12.


Torna al menù principale

 

Studi specifici

Oltre ai saggi compresi nelle opere collettive sopra indicate, proponiamo una piccola selezione di lavori relativi a particolari settori dell'attività di Kircher:

Martha Baldwin, The Snakestone Experiments: An Early Modern Medical Debate. Isis. 1995; 86 (3): 394-418 (sulla polemica di Kircher con Francesco Redi sull'efficacia della medicina magnetica).

Carlos Ziller Camenietzki, L'Extase interplanetaire d'Athanasius Kircher: philosophie, cosmologie et discipline dans la Compagnie de Jésus au XVIIe siècle. Nuncius. 1995; X (1): 3-32 (sull'Itinerarium Exstaticum di Kircher del 1656).

Catherine Chevalley, L'Ars Magna Lucis et Umbrae d'Athanase Kircher. Néoplatonisme, hermétisme et "nouvelle philosophie". Baroque. 1987; 12: 95-109 (sull'enciclopedia ottica di Kircher, la Ars Magna Lucis et Umbrae, 1646).

George E. McCracken, Athanasius Kircher's universal polygraphy. Isis. 1948; 39: 215-228 (sul linguaggio universale di Kircher descritto nel suo Poligraphia nova del 1663).

Luca Nocenti, Vedere Mirabilia: Kircher, Redi, Anatre Settentrionali, Rarità Orientali e Mosche nel Miele. Rivista di estetica, 2002; XLII: 26-60 NEW!

Dino Pastine, La nascita dell'idolatria: l'Oriente religioso di Athanasius Kircher, Firenze: La Nuova Italia; 1978 (sulla sinologia e sul sincretismo religioso di Kircher).

Ulf Scharlau, Athanasius Kircher, 1601-1680, als Musikschriftsteller. Ein Beitrag zur Musikanschauung des Barock, Marburg: Studien zur hessischen Musikgeschichte; 1969 (sul Kircher teorico musicale e compositore).

Gerhard F. Strasser, Science and Pseudoscience: Athanasius Kircher's Mundus Subterraneus and his Scrutinum ... Pestis, in G. Scholz Williams e Stephan K. Schindler (eds.), Knowledge, Science, and Literature in Early Modern Germany, Chapel Hill e Londra: The University of North Carolina Press; 1996, pp. 219-240.

Boleslaw Szczesniak, Athanasius Kircher's "China Illustrata". Osiris. 1952; 10: 385-411.


Torna al menù principale

 

Istituzioni partecipanti

La prima fase del progetto è stata realizzata grazie alla collaborazione dell'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze, dell'Istituto Universitario Europeo di Fiesole e della Pontificia Università Gregoriana di Roma, con il contributo del Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica.


Torna al menù principale

 
Siti Internet relativi a Kircher

I siti verranno aperti in una finestra diversa.


Questa pagina è a cura di Michael John Gorman. Aggiornata al: 6 febbraio 2003